Seleziona una pagina
Indietro

Studiare e lavorare contemporaneamente finalmente è possibile.

Molte persone una volta ottenuto il diploma di scuola superiore si trovano a dover compiere una scelta: lavorare o studiare? Molto spesso i due impegni vengono visti come totalmente incompatibili e mutualmente escludentesi. Spesso la bilancia pende dal lato del “lavoro subito” per tutta una serie di motivi: la voglia di rendersi indipendenti, la necessità di guadagnare, ecc. In tanti casi però il sogno della laurea rimane ma viene “chiuso in un cassetto”. Grazie all’Università telematica finalmente è possibile riaccendere il sogno della laurea anche per gli studenti lavoratori!

 

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SULL'UNIVERSITA'?

 

Università tradizionale e lavoro

Spesso l’università tradizionale e la sua organizzazione didattica e metodologica male si integrano con un’attività lavorativa. In numerose facoltà vige l’obbligo della frequenza delle lezioni. Quasi sempre queste hanno una durata di almeno due ore e vengono organizzate in orari che possono coincidere con quelli lavorativi. A tutto ciò si aggiungono spesso difficoltà di carattere logistico: raggiungere l’aula, trovare il parcheggio, fare affidamento sui mezzi pubblici, ecc. Insomma recarsi in facoltà e seguire le lezioni per chi lavora diventa veramente difficile.

Ci sono poi facoltà dove magari la frequenza non è esattamente obbligatoria ma….fortemente raccomandata! Non sono rari i casi in cui gli esami vengono condotti diversamente per studenti frequentanti, che devono preparare l’esame sulle dispense, gli appunti e poco altro, e studenti non frequentanti (spesso studenti lavoratori) che si trovano a preparare lo stesso esame su un numero superiore di testi.

Guardando quindi all’università tradizionale purtroppo molto spesso dobbiamo concludere che non è una università per lavoratori.

 

mamma e studenti lavoratori

 

Ecco perché in molti casi assistiamo a rinunce e abbandoni del proprio percorso universitario o addirittura sentiamo persone che hanno rinunciato al sogno della laurea perché impegnati in attività lavorative. Ma veramente non esistono università per lavoratori? Davvero chi lavora deve abbandonare in modo definitivo al proprio obiettivo di proseguire gli studi ed ottenere un titolo accademico?

In verità, grazie all’università telematica e al metodo di studio online, oggi esistono università per lavoratori! Vediamo in cosa consistono.

 

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SULL'UNIVERSITA'?

 

Un metodo di studio efficace

Il primo importante vantaggio che presenta l’università telematica, in linea con le esigenze degli studenti lavoratori, è il metodo di studio proposto.

Presso l’Università Niccolò Cusano, ad esempio, una volta iscritto lo studente potrà accedere ad una piattaforma e-learning, disponibile 24 ore su 24. All’interno della quale reperire tutti i materiali necessari per superare gli esami del piano di studio.

I materiali presenti in piattaforma consistono in videolezioni, tenute dal docente titolare di cattedra. Le lezioni hanno una durata media di circa 30/35 minuti. Oltre alle video lezioni lo studente troverà le dispense del docente (veri e propri manuali online) e le slides (le mappe concettuali utilizzate dal docente durante la lezione).

Al termine di ogni modulo viene proposto un test di autovalutazione a risposta multipla, da svolgersi online, utile per monitorare i propri avanzamenti nello studio.

Una volta pronto lo studente potrà sostenere l’esame in una delle 40 e più sedi di esame Unicusano distribuite sul territorio nazionale, svolgendo un compito misto: alcune domande a risposta multipla e altre domande aperte.

 

Ottimizzare i propri tempi di studio

Per uno studente lavoratore, lo abbiamo detto, la difficoltà principale è trovare il tempo per seguire le lezioni e studiare i materiali. Nella miriade dei mille altri impegni la questione è come riuscire ad integrare anche quello dell’Università.

MasterSi sa che il tempo è una risorsa preziosa: è necessaria per fare “cose”, non si può sostituire con altra risorsa, è limitata ed è deperibile.

Una persona che lavora ma decide di perseguire il proprio obiettivo della laurea deve assolutamente trovare il modo di sfruttare al meglio il “poco” tempo che rimane da dedicare allo studio. Ciò non vuol dire studiare meno ma studiare meglio.

Il metodo proposto dalla Unicusano consiste esattamente in questo: fornire ai propri studenti la possibilità di studiare su materiali organizzati ed ottimizzati.

Prendiamo le video lezioni. La durata media di ognuna è di circa 30/35 minuti. Per quale motivo lezioni più brevi? Semplice: nel bilancio giornaliero di una persona che lavora, lo abbiamo già detto, è molto difficile mettere in agenda due ore da dedicare alla visione di una lezione. Al contrario 30/335 minuti possono essere più facilmente messi in agenda: in pausa pranzo, durante una trasferta verso il lavoro, o comodamente da casa la sera al rientro.

Anche le slides reperibili in piattaforma rappresentano del materiale di studio ottimizzato per andare incontro ai tempi degli studenti lavoratori. Esse infatti non contengono, come talvolta accade per i tradizionali testi universitari, decine di pagine ripetitive o poco interessanti ai fini della materia bensì racchiudono le nozioni importanti e fondamentali per una adeguata preparazione didattica, senza eccessivi giri di parole o ridondanze.

Le slides sono strumenti sintetici estremamente utili nella fase di ripasso per richiamare alla memoria i concetti fondamentali della materia.

Infine i test di autovalutazione consistono in importanti strumenti di controllo e monitoraggio del proprio livelli di preparazione.

Insomma in estrema sintesi è facile notare come sulla piattaforma e.learning lo studente Unicusano troverà già svolto il lavoro che uno studente tradizionale deve svolgere in autonomia (con un grosso investimento di tempo): recarsi in facoltà e seguire le lezioni (in piattaforma le lezioni saranno sempre disponibili 24h senza alcuna limitazione), leggere tutti i libri e sintetizzare le parti fondamentali (le dispense disponibili contengono già gli elementi importanti della materia), schematizzare i testi (le slides).

 

Unicusano: una università per lavoratori

Dal metodo appena descritto e proposto dalla Niccolò Cusano risulta evidente come l’università telematica possa rappresentare una valida alternativa a quella tradizionale e come si configuri a pieno titolo un’università per studenti lavoratori.

Grazie alla metodologia e-learning finalmente anche chi aveva da tempo abbandonato l’idea di laurearsi potrà tornare a studiare e conseguire finalmente il tanto desiderato titolo accademico.

Se anche tu a causa di altri impegni (lavorativi e non solo) hai rinunciato al sogno della laurea da oggi, grazie al metodo di studio E-learning proposto dalla Unicusano, potrai di nuovo impegnarti efficacemente per conseguire finalmente il tuo obiettivo.

Contattaci immediatamente per ricevere maggiori informazioni e chiarimenti.

 

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SULL'UNIVERSITA'?