Il Corso di Studi Magistrale in Ingegneria Meccanica realizza un percorso formativo orientato a preparare una figura professionale preposta all’ideazione, alla ricerca, alla pianificazione, alla progettazione, allo sviluppo e alla gestione e al controllo di prodotti, sistemi, processi e servizi complessi.
Il Corso di Studi è finalizzato alla formazione di laureati di alta professionalità e competenza capaci di inserirsi in ambito industriale, anche con assunzione di responsabilità, in compiti di progettazione impegnativi, nella gestione di sistemi complessi e nelle attività dei reparti di Ricerca e Sviluppo. Grazie alla preparazione acquisita, il laureato magistrale avrà la capacità di identificare, formulare e risolvere anche in modo innovativo problemi complessi, sia in modo autonomo sia inserendosi in gruppi multidisciplinari; sarà, inoltre, in grado di adattarsi velocemente alle problematiche di aree culturali diverse da quella approfondita nell’ambito del percorso formativo seguito.
Il Corso di Studio Magistrale permette di acquisire:
– le conoscenze fondamentali della progettazione meccanica avanzata in riferimento allo sviluppo sia di componenti sia di sistemi complessi;
– conoscenze approfondite relativamente a strumenti avanzati di progettazione assistita e alle moderne tecniche di simulazione numerica;
– i principi fondamentali dell’organizzazione e della gestione degli impianti industriali e delle problematiche tecnologiche associate agli aspetti della produzione industriale.
Gli obiettivi specifici della Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica sono, inoltre, declinati in tre curriculum che approfondiscono rispettivamente:
– curriculum Progettazione: gli aspetti di progettazione meccanica con competenze relative alla progettazione e simulazione di componenti e sistemi meccanici, di sistemi di conversione e produzione dell’energia e di impianti;
– curriculum Produzione e Gestione: gli aspetti relativi alla produzione industriale, ai processi tecnologici di produzione, agli aspetti di innovazione di processo e di prodotto con particolare attenzione all’innovazione industriale nel suo complesso;
– curriculum Automotive: gli aspetti relativi al veicolo e alla mobilità in generale, con competenze relative sia agli aspetti progettuali del veicolo nel suo complesso che agli aspetti relativi alla motorizzazione (sia convenzionale che elettrico-ibrida) e al suo controllo.
Nell’ambito delle discipline caratterizzanti viene dato ampio spazio ad attività interattive e di laboratorio allo scopo di far acquisire al futuro ingegnere le capacità necessarie per poter interpretare le specifiche esigenze del committente e tradurre tali esigenze in un progetto.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Gli sbocchi professionali tipici per i laureati magistrali con le competenze fornite tramite il curriculum Automotive fanno capo a realtà produttive impegnate nei settori dei propulsori endotermici alternativi o ibridi, dell’autoveicolo, del motoveicolo; nel settore della produzione di componenti strutturali e funzionali del veicolo; nella progettazione e produzione della componentistica per l’aerodinamica interna ed esterna dei veicoli.
In generale, il laureato troverà impiego nelle aziende produttrici operanti nel settore dell’automotive o in aziende fornitrici di beni e servizi alle aziende del settore. I laureati hanno, inoltre, le competenze generiche richieste dalle aziende di progettazione focalizzate su ricerca e sviluppo, progettazione e produzione e assemblaggio, nonché di consulenza e formazione.

PRIMO ANNO

Sensore e trasduttori
Impianti meccanici
Meccanica applicata alle macchine II
Costruzione di macchine
Meccanica delle vibrazioni
Motori a combustione interna
Materia a scelta

SECONDO ANNO

Aerodinamica esterna del veicolo
Veicoli ibridi
Dinamica dei flussi turbolenti
Dinamica del veicolo
Materia a scelta dello studente
Tirocinio

Scrivici per avere informazioni

Appartieni alle forze armate o dell'ordine?NoSi
Si autorizza il trattamento dei dati inseriti, ai sensi del decreto legislativo 196/2003AutorizzoNon autorizzo