Il Corso di Studi in L-9 realizza un percorso formativo orientato a fornire conoscenze idonee a svolgere attività professionali in diversi ambiti industriali.
Il Corso di Studi è articolato in cinque curricula: Meccanico, Elettronico, Gestionale, Agro-industriale, Biomedico, ognuno dei quali orientato alla formazione di profili professionali con competenze di notevole utilità nell’industria moderna.
Il laureato in Ingegneria Industriale sarà in grado di affrontare, in funzione del percorso formativo scelto, il dimensionamento e la verifica di componenti e sistemi meccanici, elettronici e biomedicali, affrontare problemi legati alla produzione, la gestione e l’organizzazione di sistemi manifatturieri, l’analisi dei processi per la produzione agroalimentare, l’analisi del rischio, la gestione della sicurezza in fase di prevenzione ed emergenza, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle Amministrazioni Pubbliche.
I risultati di apprendimento attesi riguardano principalmente:
1) gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base che permettono di interpretare e descrivere i problemi dell’Ingegneria;
2) gli ambiti relativi dell’Ingegneria Industriale, con i quali identificare, formulare e risolvere i problemi utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati;
le tecniche e gli strumenti per il dimensionamento e la verifica di componenti, sistemi e processi, capacità di pianificare e condurre esperimenti e di analizzarne ed interpretarne i risultati;
3) la capacità di condurre l’analisi e l’ottimizzazione e lo sviluppo di prodotti, processi, macchine e sistemi complessi, la manutenzione e la gestione di reparti produttivi, nonché lo svolgimento di attività di misura e di controllo, verifica ed assistenza tecnica oltre che all’identificazione dei fattori di rischio e all’analisi delle condizioni di sicurezza, nei processi e negli impianti industriali.
Nell’ambito di alcune delle discipline professionalizzanti viene dato spazio ai laboratori allo scopo di far acquisire al futuro ingegnere le capacità necessarie per poter interpretare le specifiche esigenze del committente e tradurre tali esigenze nella proposta di possibili soluzioni.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

I laureati nel percorso di studi in Ingegneria Industriale indirizzo agroalimentare si rivolge al settore industriale in genere con particolare attenzione alle industrie agro-alimentari e del packaging. I principali sbocchi occupazionali comprendono:

i settori manifatturieri e della trasformazione industriale tradizionale ed agroindustriale;
i settori dei servizi e della gestione tradizionali;
I settori della produzione e gestione dell’energia.

PRIMO ANNO

Istituzioni di matematica
Geometria
Analisi I
Chimica Generale
Fisica generale I
Inglese
Probabilità e Statistica
Informatica

SECONDO ANNO

Disegno Industriale
Termodinamica applicata
Operazioni unitarie dell’industria alimentare
Progettazione e formulazione degli alimenti
Meccanica e Automatica
Impianti industriali
Tecnologie e materiali per la produzione agroalimentare
Materia a scelta dello studente

TERZO ANNO

Elementi di biochimica e nutrizione umana
Analisi della sostenibilità industriale
Progettazione di impianti agroalimentari
Elementi di management per l’industria agroalimentare
Energia e ambiente
Materia a scelta dello studente
Tirocinio
Prova finale

Scrivici per avere informazioni

Appartieni alle forze armate o dell'ordine?NoSi
Si autorizza il trattamento dei dati inseriti, ai sensi del decreto legislativo 196/2003AutorizzoNon autorizzo