Indietro

Hai terminato tutti gli esami? È il momento della tesi! Se vuoi scoprire quanto tempo per scrivere la tesi ti serve e come prepararti al meglio segui i consigli dello Staff di Unicusano Pagani e non te ne pentirai!

 

Tempo per scrivere la tesi magistrale: ad ognuno il suo

Come forse immaginerai, non esiste il tempo per scrivere la tesi magistrale giusto per tutti. Ci sono diversi fattori esterni che vanno ad influire come

  • gli aspetti burocratici;
  • l’argomento;
  • le ricerche necessarie;
  • il rapporto con il relatore

che rendono ogni caso diverso dall’altro. Ma il potere di gestire al meglio il tempo è solo tuo. Quindi l’unica cosa che devi fare è organizzarti. E ora dirai “sì, ma come?”. In primis, dato che ti stai informando sappi che sei già sulla strada giusta. Seguire dei consigli online o chiedere a chi ci è già passato può essere un ottimo modo per trovare il proprio metodo. Puoi partire da qui e stilare un piano di obiettivi e tempistiche sul quale basarti. Ti sarà utile per decidere l’impegno quotidiano e ricordare cosa ti aspetta passo dopo passo. Solo così potrai capire il ritmo di lavoro che fa al caso tuo e dunque avere un quadro chiaro del tempo che ti servirà.

 

Non procrastinare

Una lista è sempre un utile lavoro di visualizzazione. Mettendo nero su bianco tutti gli aspetti, non solo hai ancora più chiaro cosa devi affrontare, ma hai anche la possibilità di evitare errori o dimenticanze. Perché dimenticarsi di fare qualcosa in un momento particolarmente impegnativo è piuttosto comune. Così come ritrovarsi a procrastinare. Non è un caso se esiste il proverbio “non rimandare a domani ciò che puoi fare oggi”. Durante il tempo per scrivere la tesi magistrale ti accorgerai che non c’è nulla di più vero.

 

Come prepararsi al meglio? Te lo spiega Umberto Eco

Umberto Eco è stato uno dei più grandi intellettuali italiani del nostro secolo. Tra gli altri, ha scritto un libro intitolato “Come si fa una tesi di laurea” edito da Bompiani nel 1977. In questo saggio descrive tutti i passaggi fondamentali e dispensa consigli a chi – proprio come te – deve cimentarsi nella stesura del lavoro che porterà a compimento il suo percorso di studi. Sulla base di quanto detto dal nostro illustre connazionale, eccoti 3 consigli per prepararti al meglio.

Scegli un argomento che fa al caso tuo

Prima di iniziare a scrivere la tesi, scegli l’argomento giusto. Devi trovare qualcosa da approfondire che non solo sia coerente con il tuo percorso fino a quel momento, ma che ti interessi veramente. La tua curiosità sarà il carburante per andare avanti e raggiungere gli obiettivi che avevi prefissato. Solo così il tempo per scrivere la tesi magistrale sarà speso in modo veramente utile e proficuo.
E considera che per quanto tu possa aver trovato un argomento interessante, a far la differenza saranno anche le fonti. Prima di iniziare assicurati che siano reperibili ed alla tua portata.

Dedica il giusto tempo al lavoro

Innanzi tutto, a fare una grande differenza sui tempi di scrittura è la tipologia di tesi che hai intenzione di scrivere. Una tesi di ricerca ovviamente richiederà più tempo di una di compilazione. Ma ciò non significa che una tesi di compilazione non possa essere comunque lunga e faticosa. Diciamo che di qualsiasi tipo sia la tua tesi, non dovrà richiedere un lavoro di anni. Ti stai per laureare, non vedi l’ora di iniziare un nuovo percorso? E allora non adagiarti sugli allori.
Per quanto il tuo argomento ti appassioni non può essere la tua ragione di vita. Se vedi che il tempo per scrivere la tesi magistrale ti sta sfuggendo di mano significa che:
– hai scelto un argomento troppo vasto;
– ancora non hai imparato ad essere conciso;
– la tua tesi si è impossessata di te ed è diventata un alibi per non affrontare altro.
Scherzi (più o meno) a parte, come dicevamo qualche riga fa: datti un tempo massimo entro il quale lavorare ed impegnati per rispettarlo. E se hai dei blocchi mentali vedrai che superarli è più facile di quanto immagini.

Struttura il tuo operato

Hai un argomento. Sai (più o meno) quanto sarà il tempo per scrivere la tesi magistrale. A questo punto non ti resta che dare una forma al tutto. Scrivi il titolo, un’introduzione e l’indice finale. Ovviamente nel tempo potrai modificarli, ma saranno le fondamenta del tuo lavoro. E solo una volta che avrai la certezza della loro solidità, potrai iniziare a scrivere. Scrivere sì, ma come? Cerca di essere il più chiaro possibile. Non fare periodi lunghi, né frasi particolarmente articolate. La semplicità nell’esposizione sarà il tuo asso nella manica, anche per arrivare il più facilmente possibile al punto del tuo lavoro.

Vedrai che seguendo questi consigli avrai buone probabilità di riuscire a dedicarti ad un lavoro con passione. Il tempo per scrivere la tesi magistrale non sarà più un problema perché lo gestirai al meglio e passerà in un batter d’occhio. E così, raggiungerai senza neanche accorgertene uno dei più importanti traguardi della tua vita. In bocca al lupo!