Indietro

Finalmente è arrivato il momento della tesi! L’evento più atteso da tutti gli studenti universitari può trasformarsi in un vero e proprio stress se non si sa come impostare il lavoro: segui i consigli dello Staff di Unicusano Pagani e non te ne pentirai!

Ad ognuno il suo tempo

Non esiste un “tempo per scrivere la tesi” uguale per tutti. Ci sono infatti molti fattori, sia personali che accademici, che possono influire sulle tempistiche di lavoro: gli aspetti burocratici, l’argomento, le ricerche necessarie, il rapporto con il relatore sono tutte variabili che rendono ogni caso diverso dall’altro. Ma il potere di gestire al meglio il tempo è solo tuo. Quindi l’unica cosa che devi fare è organizzarti. Puoi partire stilando un piano di obiettivi e tempistiche sul quale basarti. Ti sarà utile per decidere l’impegno quotidiano e ricordare cosa ti aspetta passo dopo passo. Solo così potrai capire il ritmo di lavoro che fa al caso tuo e dunque avere un quadro chiaro del tempo che ti servirà. Una lista è sempre un utile lavoro di visualizzazione. Mettendo nero su bianco tutti gli aspetti, non solo hai ancora più chiaro cosa devi affrontare, ma hai anche la possibilità di evitare errori o dimenticanze. Perché dimenticarsi di fare qualcosa in un momento particolarmente impegnativo è piuttosto comune. Così come ritrovarsi a procrastinare. Non è un caso se esiste il proverbio “non rimandare a domani ciò che puoi fare oggi”. Durante il tempo per scrivere la tesi ti accorgerai che non c’è nulla di più vero.

Scegli l’argomento giusto!

Prima di iniziare a scrivere la tesi, scegli l’argomento giusto. Devi trovare qualcosa da approfondire che non solo sia coerente con il tuo percorso fino a quel momento, ma che ti interessi veramente. La tua curiosità sarà il carburante per andare avanti e raggiungere gli obiettivi che avevi prefissato. Solo così il tempo per scrivere la tesi magistrale sarà speso in modo veramente utile e proficuo. E considera che per quanto tu possa aver trovato un argomento interessante, a far la differenza saranno anche le fonti. Prima di iniziare assicurati che siano reperibili ed alla tua portata.

Procedi con ordine

Hai un argomento. Sai (più o meno) quanto sarà il tempo per scrivere la tesi magistrale. A questo punto non ti resta che dare una forma al tutto: per prima cosa, scrivi l’indice. Sarà lo scheletro sul quale costruire tutto il tuo lavoro. Passa poi ai capitoli, suddividendoli in paragrafi non troppo lunghi: ovviamente nel tempo potrai modificarli, ma saranno le fondamenta del tuo lavoro. L’ultima cosa da scrivere è l’introduzione: solo quando avrai un quadro chiaro di tutto il lavoro potrai pensare a come presentarlo alla commissione!

Siamo sicuri che seguendo questi consigli scrivere la tesi magistrale non sarà più un problema e raggiungerai senza neanche accorgertene uno dei più importanti traguardi della tua vita. In bocca al lupo!