Indietro

Esami Unicusano: come sono? Domande a crocette, aperte o orali?

Se stai leggendo questo articolo, molto probabilmente sei alla ricerca di informazioni che supportino il mito legato agli esami a risposta multipla. In questo contesto, faremo un approfondimento legato agli esami Unicusano.

Ti forniremo anche alcuni spunti di riflessione e, attraverso tre semplici passaggi, affronteremo le peculiarità degli esami a risposta multipla e provvederemo a darti indicazioni su come sfruttare tali caratteristiche al meglio per ottenere i migliori risultati in termini di superamento dell’esame.

Esami a risposta multipla (a crocette) VS Esami classici

Per fare un confronto che si basi su ipotesi paritetiche, specifichiamo che in questa sede parleremo di esami classici facendo riferimento solo alla modalità scritta, e non anche alla parte orale che sovente, nei percorsi accademici tradizionali, è richiesta per il superamento finale della prova d’esame. Gli esami classici prevedono domande a risposta aperta, ossia prevedono che lo studente argomenti in maniera dettagliata, approfondita e compiuta la risposta.

A prescindere dall’insegnamento: umanistico o di carattere scientifico, questa tipologia di domande prevede un ampliamento della tematica che sia il più possibile esaustiva. Per tale ragione la domanda è strutturata in maniera piuttosto articolata e, dunque, necessita di un’attenta lettura di ciascuna delle parti che la compongono da parte di chi deve sostenere la prova, perché trascurare la comprensione di un concetto richiesto può compromettere il risultato della prova stessa.

Per quanto riguarda gli esami con domande a crocette, (più correttamente a risposta multipla) questi sono organizzati con domande tendenzialmente più circoscritte ad argomentazioni specifiche e prevedono una serie di opzioni-risposta: da 2 a 4, raramente è previsto un numero superiore di possibilità tra le quali scegliere. Va da se che la tipologia di domanda sarà più “diretta” e tendenzialmente meno articolata, rispetto alla precedente tipologia, focalizzando in qualche modo la tematica di risposta al quesito. Normalmente, tra le opzioni, almeno due sono facilmente riconoscibili come quelle sbagliate, e la scelta va effettuata tra le ipotesi rimanenti quali plausibili soluzioni corrette.

Chiaramente quello che consentirà allo studente di scegliere la risposta giusta sarà il grado di preparazione. A tal proposito, seppur scontato, è bene ribadire che per entrambe le modalità occorre avere una congrua preparazione, “giusta” in base al risultato in termini di voto che si vuole conseguire.

Esami a crocette o a risposta multipla: sono più semplici?

Gli esami a risposta multipla, generalmente, vengono considerati meno complessi di quelli a risposta aperta. Molti studenti, infatti, credono (erroneamente) che affrontare questo tipo di esame conceda maggiori possibilità di “provare” a superare le prove senza grande impegno, puntando sul “fattore fortuna”. Chi intende laurearsi lavorando a tempo pieno, scegliendo un’università telematica, ritene che questa tipologia d’esame sia più accessibile. Al contrario, invece, non è affatto da prendere sottogamba. Ovviamente una solida preparazione è fondamentale, ma non sempre, quando parliamo di quiz a risposta multipla, è garanzia di successo. Questo tipo di prove, infatti, possono essere un’arma a “doppio taglio”, insidiose e disseminate di trabocchetti da aggirare, nonostante una buona preparazione.

Vediamo perché:

  • Fretta di rispondere: ci si concentra più sulle possibili risposte che sulla comprensione delle domande;
  • Gestione del tempo: un conto è saper rispondere, un altro è farlo in un arco di tempo prestabilito e ridotto;
  • Risposte molto simili: che sembrano dire “quasi” la stessa cosa. Queste generano confusione e inducono spesso in errore;
  • Gli assolutismi: spesso le risposte che contengono parole come “tutti” o “nessuno” non sono corrette;
  • Le opzioni “estreme”: evitiamo risposte con valori troppo alti o troppo bassi.

L’esame a risposta multipla insomma potrebbe penalizzare gli studenti preparati e premiare chi ha “tentato la fortuna”, superando la prove senza acquisire reali competenze. Questo tipo d’esame però offre anche vantaggi soprattutto in termini di imparzialità ed efficienza delle valutazioni, che saranno più veloci e standardizzate. Inoltre, le università telematiche riconosciute dal MIUR, offrono spesso ottimi strumenti di simulazione dei quiz, che allenano lo studente al superamento dell’esame. La modalità di svolgimento degli esami è a discrezione degli Atenei che possono decidere quale tipologia di prova scritta proporre.

La soluzione ottimale? L’esame “misto” firmato Unicusano

Non esiste il test di valutazione “perfetto”! Ogni tecnica d’esame, infatti, presenta pregi e difetti differenti. Come abbiamo visto in precedenza, i test a scelta multipla sono classificabili come i più oggettivi e particolarmente adatti a verificare conoscenza e comprensione, ma tuttavia non sono in grado di andare a fondo sulle capacità di comunicazione dello studente, né sulla sua abilità a formulare risposte. La domanda aperta, invece, consente al valutatore di comprendere il modo di ragionare di chi risponde, e anche di capire il perché di un’eventuale risposta “sbagliata”. Anche se spesso, la grande varietà di argomenti correlati mette alla prova anche il più esperto degli esaminatori che non riesce a individuare con semplicità il cosiddetto “fuori tema”. La soluzione esiste e prende il nome di prova d‘esame strutturata mista. Lo sa bene Unicusano che per valutare il raggiungimento degli obiettivi cognitivi dei propri studenti utilizza: test a scelta multipla (a crocette), quesiti a risposta libera, risoluzione di problemi nel caso di materie scientifiche, e infine la classica interrogazione orale. Alla luce delle considerazioni precedenti, è facile affermare come la forma ibrida dei test scritti Unicusano sia l’unica in grado di associare ai vantaggi di oggettività e chiarezza del test a scelta multipla, la completezza delle risposte aperte.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Contattaci per avere maggiori informazioni in merito all’offerta formativa sui corsi di laurea Unicusano. Se vuoi avere maggiori informazioni e vuoi conoscere i nostri corsi e capire meglio come funziona, non esitare, scrivici subito!

Appartieni alle forze armate o dell'ordine?NoSi
Si autorizza il trattamento dei dati inseriti, ai sensi del decreto legislativo 196/2003AutorizzoNon autorizzo

INTERESSATO AD UN CORSO DI LAUREA?