Il Corso Magistrale in Scienze politiche strutturato in modo da permettere agli studenti di acquisire una conoscenza approfondita e specialistica delle tematiche internazionali negli ambiti giuridico, storico, sociale, geografico, politico ed economico. Attraverso l’utilizzo degli strumenti e delle modalità didattiche tipiche dell’insegnamento a distanza, lo studente viene messo in grado di acquisire strumenti analitici cognitivi e metodologici che consentano una corretta lettura dell’evoluzione della società contemporanea e delle dinamiche strutturali attuali della globalizzazione, delle sue difficoltà e delle problematiche connesse alla crisi mondiale.

A tal fine il percorso di formazione prevede uno studio approfondito di diverse aree disciplinari, in particolare quelle inerenti al diritto dell’Unione Europea (IUS/14), l’evoluzione giuridico-normativa dei gruppi e delle minoranze (IUS/21), la geopolitica (MGGR-02), l’economia internazionale (SECS-P/01), la sociologia dei processi economici e del lavoro (SPS/09), e le relazioni internazionali (SPS/06). Oltre a percorrere la tradizionale carriera diplomatica, i laureati potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità in uffici e imprese, pubbliche e private, a livello locale, nazionale e internazionale, organizzazioni non governative e del terzo settore, associazioni umanitarie, partiti politici, sindacati, nonché presso uffici dell’Unione Europea e di organizzazioni internazionali.

Il Corso di Laurea Magistrale in Relazioni internazionali forma specialisti in grado di analizzare criticamente i sistemi politici, le relazioni che intercorrono tra essi, le aree geopolitiche, le modalità delle risoluzioni dei conflitti, il ruolo delle organizzazioni internazionali sia sul piano politico che sul piano economico.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il laureato Magistrale in Relazioni internazionali può trovare impiego sbocchi occupazionali in:

  • organizzazioni internazionali e dell’Unione europea (ONU e suoi istituti specializzati, NATO, OSCE, Commissione europea, ecc.);
  • organizzazioni internazionali non governative;
  • uffici a proiezione internazionale di organizzazioni ed enti pubblici e privati nazionali;
  • organizzazioni nazionali e internazionali pubbliche che si occupano della promozione e della tutela dei diritti umani;
  • ONG nazionali;
  • pubbliche amministrazioni (Assessorati, Uffici Studi, Uffici relazioni esterne ecc.).

PRIMO ANNO

Sociologia dei processi economici
e del lavoro
Relazioni internazionali
Economia internazionale
Storia e istituzioni dell’Asia
Diritto costituzionale comparato
dei gruppi e delle minoranze
Materia a scelta (tra i tre sotto indicati)
Knowledge management
Storia dei Paesi islamici
Storia e istituzioni delle Americhe
Materia a scelta dello studente

SECONDO ANNO

Geografia economico politica
(corso monografico)
Diritto Unione Europea
Scienza politica (corso monografico)
Materia a scelta (tra i tre sotto indicati)
Lingua e traduzione – lingua inglese
Lingua e letterature della Cina
e dell’Asia sud orientale
Lingua e traduzione – lingua francese
Materia a scelta (tra i tre sotto indicati)
Knowledge management
Storia dei Paesi islamici
Storia e istituzioni delle Americhe
Tirocinio

Scrivici per avere informazioni

Appartieni alle forze armate o dell'ordine?NoSi
Si autorizza il trattamento dei dati inseriti, ai sensi del decreto legislativo 196/2003AutorizzoNon autorizzo